shampoo-fai-da-te-alla-farina-di-ceci

Shampoo naturale alla farina di ceci per capelli grassi

La natura ci consente di realizzare shampoo artigianali anche utilizzando la farina di ceci.

Fra le diverse cause che portano a un’eccessiva caduta dei capelli ne vanno segnalate alcune (che sono anche le più comuni):

  • lo stress fisico e psicologico;
  • una dieta squilibrata (in cui manchino importanti sostanze nutritive);
  • diverse patologie (soprattutto a carico della pelle, fra cui la psoriasi);
  • uno stato di eccessiva intossicazione del nostro organismo, che porta a un diffuso senso di malessere.

La cute grassa è la principale responsabile della perdita massiccia di capelli, ed è inoltre un disturbo assai diffuso che difficilmente può essere curato con l’impiego dei normali shampoo non casarecci in commercio. Inoltre, poiché richiede lavaggi molto frequenti, utilizzare un prodotto sbagliato può aggravare lo stato di salute dei capelli.

Ecco perché è importante lavare i capelli con uno shampoo fai da te naturale non aggressivo.

Per realizzarlo bastano:

  • 250 ml di acqua tiepida,
  • due cucchiai di farina di ceci
  • due cucchiai di aceto di mele
  • un cucchiaino raso di salvia essiccata;
  • potete inoltre aggiungere qualche goccia di olio essenziale a piacere, per profumare. 

Lo shampoo naturale alla farina di ceci è riequilibrante e delicato e rappresenta un valido aiuto per combattere la caduta dei capelli e contenere la produzione di sebo, grazie all’effetto assorbente e purificante della farina di ceci e l’azione rinvigorente della salvia.

  • Versate tutti gli ingredienti in un flacone o una ciotola e agitate o mescolate a fondo per farli amalgamare bene,
  • a questo punto potete utilizzare il composto come un normale shampoo,
  • ovvero spalmandolo sul cuoio capelluto e distribuendolo sui capelli in maniera omogenea.
  • Lasciate agire per qualche minuto per poi risciacquare con cura.

In alternativa alla farina di ceci, per trattare i capelli grassi durante il lavaggio si può utilizzare la polvere di argilla mescolata ad un bicchiere di acqua tiepida e qualche goccia di succo di limone. Si tratta di un’alternativa meno delicata della prima ma ad effetto potenziato, grazie alla eccellente capacità della argilla di asciugare il grasso  

15
ago
more

More

Metà agosto, soprattutto sui monti ma anche nelle colline fiorentine del Chianti Rufina, è di solito il tempo di raccogliere frutti bosco come more, mirtilli, lamponi. In ogni caso le more sono abbondantissime e saporite, quindi, sfidando i rovi e le loro spine, ne ho fatto una buona scorta, oltre che una bella scorpacciata. Vanno raccolte quando sono nere e morbide, perchè il loro sapore sia dolce e pieno.

Questi frutti sono ricchi di acido gallico, rutina e acido ellagico, sostanze che...

24
lug
balsamo-alle-erbe-e-aceto-per-capelli-piu-forti

Balsamo alle erbe e aceto per capelli più forti

Il balsamo è un prodotto per la cura dei capelli  a cui ogni donna non può rinunciare. Aiuta a rinforzare i capelli, risolve piccoli problemi  come la secchezza, le doppie punte e la caduta eccessiva. Sullo scaffale del supermercato se ne trovano a decine e per ogni esigenza, ma il balsamo che vi proponiamo oggi è a base di sostanze naturali e offre un buon risultato e si prende cura dei capelli in modo ecologico e a basso costo.

Il balsamo alle erbe è un prodotto naturale che unisce le...

22
lug
bacche

Bacche

Per poter piantare gli arbusti, è necessario attendere l'ultima gelata e scavare in profondità per posizionarci le radici. E' necessario per tutti i tipi di bacche un traliccio per sostenerne la crescita.

Alla fine dell'estate i rami vanno potati e legati, con attenzione vista la presenza di spine.

Producono frutti in abbondanza e gli unici nemici che possono incontrare sono gli uccelli. Le bacche possono essere rampicanti o cespugliose.

E' consigliato utilizzare dei concimi naturali per...

08
mag
la-cellulite

La cellulite

La cellulite colpisce specialmente le donne ed i punti più comuni dove si forma sono l'addome, le natiche e le cosce.
È causata da un'alterazione della microcircolazione dovuta a depositi di acqua, grasso e impurità dei tessuti. Per ridurla è necessario mantenere un buon metabolismo, magari stimolandolo con passeggiate prima dei pasti, seguire un'alimentazione equilibrata ed evitare diete rigide che causano poi aumenti di peso eccessivi e veloci.

Si possono inoltre evitare cibi dolci e...

10
giu
raccolta-differenziata

Raccolta differenziata

La raccolta differenziata indica un sistema di raccolta dei rifiuti che prevede una prima differenziazione in base al tipo da parte dei cittadini diversificandola dalla raccolta totalmente indifferenziata.
Lo scopo è  la separazione dei rifiuti in modo tale da reindirizzare ciascuna tipologia di rifiuto differenziato verso il rispettivo più adatto trattamento di smaltimento o recupero che va dallo stoccaggio in discarica o all'incenerimento/termovalorizzazione per il residuo indifferenziato,...

01
feb
frittelle

Frittelle

Ingredientiper circa 40 frittelle:

Uova (circa 4)
225 g Farina 00
500 g Zucchero
150 g Latte intero
220 g Liquore all'anice
30 g Scorza di limone
1 Lievito in polvere per dolci 16 g per cospargere
Zucchero a velo q.b.

Preparazione

Per preparare le frittelle al forno iniziate a realizzare l'impasto. Versate le uova leggermente sbattute nella ciotola di una planetaria, unite lo zucchero e iniziate a montare con le fruste . Nel frattempo grattate la scorza del limone e unitela alle uova ....

Magazine

La bottega del mulino n°1

Download