balsamo-alle-erbe-e-aceto-per-capelli-piu-forti

Il balsamo è un prodotto per la cura dei capelli  a cui ogni donna non può rinunciare. Aiuta a rinforzare i capelli, risolve piccoli problemi  come la secchezza, le doppie punte e la caduta eccessiva. Sullo scaffale del supermercato se ne trovano a decine e per ogni esigenza, ma il balsamo che vi proponiamo oggi è a base di sostanze naturali e offre un buon risultato e si prende cura dei capelli in modo ecologico e a basso costo.

Il balsamo alle erbe è un prodotto naturale che unisce le proprietà del rosmarino a quelle dell’aceto. Il risultato è un trattamento per i capelli completo. I suoi principi attivi nutrono il capello alla radice e creano una protezione contro la forfora e la caduta eccessiva.  A differenza di altri prodotti simili a base di composti oleosi, questo balsamo non altera la produzione fisiologica di sebo, anzi regola l’attività delle ghiandole sebacee. Questo significa che idrata e lucida i capelli senza effetti  come la secchezza o l’eccessiva produzione di sebo. Consigliamo questa ricetta a chi vuole avere capelli morbidi e brillanti senza usare prodotti aggressivi.

Ingredienti

  • 5 cucchiai di rosmarino fresco (50 g)
  • 2 tazze di acqua (500 ml)
  • 1 tazza di aceto di mele (250 ml)
  • 6 gocce di olio essenziale di rosmarino
  • 6 gocce di olio essenziale di menta

Preparazione

  • Mescolate, in un pentolino, le foglie di rosmarino fresco con due tazze d’acqua.
  • Mettete sul fuoco e lasciate bollire per 30 / 40 minuti a fuoco lento (affinché non si disperdano le proprietà del rosmarino attraverso il vapore).
  • Trascorso questo tempo, filtrate con un colino a maglia fine e lasciate riposare.
  • Quando avrà raggiunto la temperatura ambiente, aggiungete l’aceto e gli oli essenziali.
  • Mescolate con un cucchiaio di legno e lasciate riposare per almeno 12 ore.
  • Trasferite il balsamo in una bottiglia con nebulizzatore e conservatelo lontano da fonti di luce e dal calore.

Modo di utilizzo

  • Dopo aver lavato i capelli con il vostro shampoo, dividete i capelli a ciocche e spruzzate il prodotto. Distribuitelo bene su tutti i capelli con un leggero massaggio circolare.
  • Questo balsamo non ha bisogno di risciacquo e lo potete usare tutti i giorni.
03
ott
cumino

Cumino

Il cumino (Cuminum cyminum L.) è una pianta erbacea originaria della Siria. I suoi semi sono simili a quelli del finocchio e dell'anice, ma sono più piccoli e più scuri.

Originario del Nord Africa, del Mediterraneo e di gran parte dell'Europa.
I semi vengono utilizzati come spezia nel pane, in pasticceria e nei formaggi; ma se coltivata anche le foglie e le radici sono commestibili.

Il cumino ha proprietà carminative e digestive ed è un buon rimedio naturale contro gonfiori e coliche...

19
set
il-sedano-allevia-il-mal-di-gola

Il sedano allevia il mal di gola

In caso di gola molto infiammata, si può ricorrere a sciacqui con centrifugato di sedano. Il sedano infatti è molto efficace come antinfiammatorio e anche come sedativo.
Viene usato per trattare l'ipertensione arteriosa (centrifugato), per le caldane della menopausa (centrifugato di sedano e uva).

Decotto di Sedano per il mal di gola

50 g di foglie di sedano; 1 L di acqua

Preparare il decotto versando 40 gr di foglie di sedano in un litro di acqua fredda.
Portare ad ebollizione per 5/7...

27
ago
vitamina-k-e-c

Vitamina K e C

Il "cibo verde" è buono e fa bene bambini!

La vitamina K si trova infatti nei vegetali a foglia verde, nei cavolfiori e nel tè verde.
È antiemorragica e favorisce il metabolismo osseo e le funzioni renali.

Non fatevi mai mancare ad ogni pasto un frutto od un ortaggio verde.

La vitamina C si trova negli agrumi,pomodori, fragole, peperoni verdi, broccoli e patate.
È antiossidante, stimola il sistema immunitario, mantine la salute delle ossa e favorisce il funzionamento degli organi...

12
set
borragine

Borragine

La borragine (Borago officinalis, L.) è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Boraginaceae.

Le foglie giovani sono variamente impiegate in cucina. L'uso tradizionale è allo stato cotto delle foglie, che vengono utilizzate in molti piatti regionali per minestroni, ripieni per ravioli e pansoti in Liguria, torte e frittate. Tipico è il consumo in frittelle dei fiori e delle foglie (passate in pastella e poi fritte). Viene utilizzata in piatti, zuppe, insalate, piatti a base di...

24
feb
pulizie-senza-detergenti

Pulizie senza detergenti

Esistono diversi motivi per non utilizzare più i detersivi tradizionali: un ingente risparmio economico, la volontà di non voler contribuire all'inquinamento del pianeta, cercare di far diminuire i test sugli animali. Fare qualcosa per la salvaguardia del pianeta ripagherà ogni sforzo in più. Questi metodi sono molto efficaci e oltre a pulire a fondo possono risultare anche "naturalmente" igienizzanti.

Munitevi di massicce dosi di aceto bianco, bicarbonato, limone e olio d'oliva, i tre ...

31
ott
dragoncello

Dragoncello

Il dragoncello o estragone (Artemisia dracunculus) è una pianta perenne, aromatica e amara, appartenente alla famiglia delle Asteracee. È originaria della Siberia del sud e della Russia meridionale. In Italia è un specie coltivata, raramente cresce spontane

È coltivata nell'Europa occidentale per i suoi usi gastronomici. Foglie e fiori vengono raccolti nei mesi più caldi. È molto utilizzata nella cucina toscana e in quella francese per insaporire pesce, uova ed altre pietanze. È uno dei...