crema-viso-fai-da-te-naturale

La pelle sul viso è quella più esposta agli agenti esterni. Dobbiamo averne cura e cercare di non caricarla di altre impurità. Oggi vi proponiamo un guida per fare una crema viso fai da te, con ingredienti naturali. Oltre a beneficiarne il vostro viso, ne beneficerà anche il vostro portafoglio.

INGREDIENTI

  • 2 cucchiai di burro Karitè
  • 1 cucchiaino di olio di jojoba
  • 1 cucchiaio di acqua floreale di qualsiasi preferenza
  • 2 gocce di Olio essenziale biologico al limone
  • 2 gocce di Olio essenziale biologico all’arancia
  • 5 gocce di Olio essenziale biologico al mandarino

Tali ingredienti si trovano nei negozi di erboristeria o di prodotti biologici

PROCEDIMENTO:

  1. Versate in un pentolino il burro di karitè e accendete sul fuoco a bassissima fiamma per qulche secondo
  2. Mescolate fino a completo scioglimento del burro e versate in una terrina
  3. Aggiungete l’olio di jojoba cercando di non far formare dei grumi
  4. Continuate a mescolare aggiungendo gli altri oli e l’acqua floreale fino ad ottenere una buona consistenza
  5. Mettete in frigo

APPLICAZIONE:

  • Passate la crema sul viso, massaggiando l’intera area con le dita, incluso contorno occhi e labbra
  • Massaggiate fino a completo assorbimento della crema
  • Applicate la crema tutte le mattine prima del trucco e tutte le sere dopo esservi struccate per bene

Si può conservare la crema fino a 3 mesi, tenendola in frigorifero.



20
nov
acetosa

Acetosa

L'acetosa  o erba brusca è una pianta erbacea, perenne, provvista di una grossa radice, dalla quale, in primavera, si sviluppa un fusto eretto, semplice o poco ramificato di colore rossastro, può raggiungere l'altezza di un metro. È diffusa in tutta Italia, dal mare ai monti, in luoghi aperti e lungo i corsi d'acqua. La pianta si può raccogliere tutto l'anno, anche radendo la piantina, in quanto la radice emetterà nuovamente.

La pianta contiene vitamina C, ossalato di ferro, acido...

14
set
finocchiella

Finocchiella

Il finocchio selvatico è una pianta che nasce spontaneamente soprattutto nelle regioni mediterranee e lungo le coste.
Le foglie sanno di semi di anice, le radici possono essere utilizzate cotte o crude come verdura.

Provate questi semi in macedonie di frutta, gelati e crostate di mele.

PROPRIETA:
Senz’altro le proprietà che spiccano maggiormente fra tutte sono quella stimolante e digestiva, ma il finocchietto ha anche proprietà antispasmodiche, carminative (favorisce l’espulsione dei gas...

28
gen
ma-quale-celiachia...

Ma quale celiachia...

Sono almeno 12 mila anni che l’umanità si nutre di frumento, senza problemi. E di colpo, ecco sorgere la “intolleranza al glutine”, con relativo ipersviluppo degli affari relativi a questa “malattia”: paste senza glutine a 5 volte il prezzo delle normali, prodotti bio dove l’etichetta dichiara “senza glutine” … Ma il glutine è un veleno?

Il problema vero deriva dai prodotti che vengono utilizzati per coltivare il grano. Leggete questo articolo, con l'augurio che diventiate...

23
mar
pappa-al-pomodoro

Pappa al pomodoro

Direttamente dal ristorante Mulino a Vento

Ingredienti:

Pane toscano raffermo
300 gr di brodo vegetale
1 mazzettino di basilico
1 mazzetto di pepe macinato q.b.
Olio di oliva extravergine q.b.
2 spicchi di aglio
1 cucchiaino di zucchero
Sale q.b.
800 grdi pomodori

Procedimento:

Tagliate il pane toscano in fette sottili, quindi tostatele infornandole per qualche minuto (senza sovrapporle) a 200°.
Una volta estratte dal forno, lasciatele intiepidire e poi strofinateci sopra gli spicchi di...

12
gen
farinello-aromatico

Farinello aromatico

Appartiene alla famiglia delle Amaranthaceae.
Il Farinello Aromatico è una pianta annuale o perenne, con fusto eretto alto 30-70 cm, con foglie lanceolate, con fiori profumati di colore giallo-verde (fioritura Luglio-Ottobre), con frutto costituito da un otricello membranoso, con semi che maturano da Agosto ad Ottobre.

Spesso utilizzato nei piatti messicani a base di fagioli, come la cheese quesadilla; sapore molto simile alla quinoa.

Proprietà: antielmintica, digestiva, antimicrobica. E’...

06
dic
amaranto

Amaranto

L'amaranto è una pianta originaria del centro America, dai chicchi commestibili e usualmente consumati in modi simili ai cereali (pseudocereale). Tra le specie commestibili si ricordano Amaranthus caudatus, Amaranthus cruentus e Amaranthus hypochondriacus.

Ricco di proteine, fino al 16%, con elevato valore biologico, l'amaranto, rispetto ai cereali, contiene il doppio di lisina, amminoacido essenziale di cui sono carenti quasi tutti i cereali. Ha un elevato contenuto di calcio, di fosforo, di...

Magazine

La bottega del mulino n°1

Download